Gentilissimi amici e viaggiatori di Viaggi Solidali,

con immensa gioia ringraziamo tutti voi per avere dato anche nel corso del 2015 un senso di continuità al vostro interesse a favore dei nostri progetti in Namibia: Grazie di cuore!

Il 2015 è stato un anno pieno di soddisfazioni in quanto siamo riusciti a distribuire aiuti ad un maggior numero di bambini raggiungendo differenti regioni del Paese.

Oltre ad aver finanziato l’intervento chirurgico della piccola Maricle (la bambina ora sta bene e sta ultimando gli ultimi controlli), abbiamo realizzato la costruzione di aree giochi e aule studio nelle zone più remote della Namibia. http://www.mammaduitalia.it

Anche nel 2015 siamo felici di avere avuto l’occasione di mostrare ai viaggiatori di Viaggi Solidali il nostro progetto da cui tutto “ebbe inizio”: la casa famiglia di Orlindi.


Altri viaggiatori, avendo avuto più tempo a disposizione, hanno avuto l’occasione di visitare anche altri progetti sostenuti da Mammadù Italia Onlus: l’asilo Little Vickings, la casa famiglia di Clara e l’asilo Clever Kids. Grazie di cuore a tutti per il tempo che avete generosamente dedicato!!Siamo certi che molti dei viaggiatori abbiano portato a casa uno dei souvenir più preziosi: gli occhi sorridenti dei “nostri” bambini.

Grazie alle “quote di solidarietà” versate dai viaggiatori nel 2015, Viaggi Solidali ha effettuato una donazione a Mammadù Italia Onlus di euro 1.190,00.

Ringraziamo Viaggi Solidali e tutti i suoi viaggiatori per la generosità e la partecipazione. Grazie a questa donazione verrà garantita per sei mesi l’acquisto di prodotti per i neonati di Orlindi (pannolini, omogeneizzati, preparati alimentari con vitamine, sapone e tanto altro).

Grazie di cuore a tutti!!!

Andrea e tutto lo staff di Mammadù Italia Onlus

La comunità dei Kattunaickan (che nella lingua locale significa re della foresta) è la comunità tribale del distretto del Niligiri che più dipende dalle risorse naturali presenti nella foresta per le loro attività economiche. A causa del sistema castale che ancora influenza le relazioni sociali in India, le comunità tribali sono tra le più svantaggiate del sistema, comportando discriminazioni di vario genere in tutti i vari aspetti della loro vita economica e sociale. Inoltre, il livello di istruzione dei Kattunaickan è il più basso in assoluto di tutto il distretto del Nilgiri e uno dei più bassi di tutta l’India!

Viaggi Solidali e i suoi viaggiatori aderenti ai viaggi INDIA sostengono NBPT (Nilgiris Biological Conservation Trust) che da alcuni anni lavora supporto concreto all’educazione formale dei bambini della comunità!

Nel 2014 si sono devoluti euro 2375 a favore di progetto. I fondi sono stati spesi per:
la retta scolastica di 10 alunni e per materiale didattico, uniformi e trasporto dei bambini.

Continue reading »

La scuola si trova nella città di Babahoyo, nella provincia di Los  Rios.  Le attività economiche sono indirizzate in particolare verso l’agricoltura: banano, cacao e canna da zucchero sono le principali  colture.
La scuola  Gandhi offre un servizio dedicato a bambini da 5 a 12 anni  di età e offre lavoro a 13 persone del posto che coprono i ruoli di  insegnati e personale amministrativo.

L’apporto delle quote di solidarietà del 2014 (euro 280)  e delle quote di solidarietà del 2015 (1540 euro) sono  destinati ad un intervento di manutenzione straordinaria di alcuni gioci in cortile (scivoli e scale) e al completamento della  tinteggiatura delle aule della scuola con i bellissimi disegni del Piccolo  Principe!!!
Il personale della scuola ringrazia per questo intervento e per la  sensibilità dimostrata sempre dai partecipanti ai viaggi durante le loro  visite!!

 

Continue reading »

Il Fondo Per lo Sviluppo? Un’azione concreta a sostegno dello sviluppo economico locale.

Chi è partito con Viaggi Solidali e l’ONG CPS (Comunità Promozione e Sviluppo) alla scoperta del Senegal  ha contribuito a sostenere le attività del Centro di Formazione in taglio e cucito Pere Janvier del GIE Grand Mbour. Situato in un quartiere di Mbour molto vicino alle mete turistiche, il Centro di formazione ospita 60 ragazze tra i 14 e i 25 anni in condizioni socio-economiche difficili, che per diversi fattori rischiano di assumere comportamenti devianti. L’accesso ad una formazione professionale e la ricerca di un impiego per giovani donne appartenenti alle fasce più vulnerabili sono gli obiettivi del GIE Grand Mbour, il quale ha beneficiato della somma di 1.960 euro investita per rafforzare le competenze degli insegnanti e per garantire l’autonomia di azione del Centro.

Gli insegnanti, in partenariato con il Centro di formazione Sunugal di Dakar, hanno partecipato ad una formazione in pedagogia per incrementare le competenze didattiche e per apprendere le migliori tecniche nella gestione del gruppo classe. Contemporaneamente il Centro Pere Janvier ha beneficiato dell’equipaggiamento delle aule con delle nuove macchine da cucire, dell’acquisto di manichini e dell’allestimento di una vetrina per l’esposizione di modelli e accessori. Il Fondo per lo Sviluppo ha permesso al GIE di Grand Mbour di pubblicizzare il Centro Pere Janvier e di sensibilizzare la popolazione di Mbour contro l’abbandono scolastico e contro l’esclusione delle donne dal mondo del lavoro attraverso la programmazione di 3 interventi radiofonici.

1960 volte grazie al Fondo per lo Sviluppo e a tutti voi che avete deciso di visitare consapevolmente il paese della Teranga. Grazie dalla CPS e dal GIE Grand Mbour, Jere Jéf!

 

I nostri amici dalla Rep.Dominicana ricevono in sostegno le quote di solidarietà dei nostri viaggiatori e ci scrivono belle parole e tanti aggiornamenti che vogliamo assolutamento condividere!!

“Gentillisimi  VIAGGI SOLIDALI,
Eccoci qui come ogni anno a ringraziarvi per la reciproca collaborazione  ai fini di riproporre costantemente un turismo rispettoso dei luoghi nonche’ delle persone per un mondo sempre piu’ a misura umana.

Per quest’anno la ASOCIACION SAN BENEDETO DEL PUERTO si e’  prefissa di dare continuita’ ai progetti esistenti per dare sempre stimoli nuovi ai protagonisti locali.

Ricordiamo che il progetto GUARIQUEN 2 per una coltivazione di zenzero biologico continua a dare frutti, la Cooperativa Guariquen ha ricevuto la richiesta da parte di nuovi 23 soci per essere inclusi nel progetto; la vendita ed il rapporto con la compagnia svizzera SWINTER prosegue ed e’ ormai consolidato; il 2014 ha fruttato ben 648 quintali di zenzero BIOLOGICO esportato.

Continue reading »

 

Le quote dei nostri viaggiatori arrivano al CENTRO DE ESTUDIOS ARQUEOLÓGICOS PRECOLOMBINOS di NAZCA e al MUSEO DIDATTICO ANTONINI.. che ci scrive una bella lettera e presentazione delle attività.. che riportiamo qui:

“Il Museo Antonini, amministrato dal Centro Italiano Studi e Ricerche Archeologiche Precolombiane di Brescia (CISRAP) presso la sezione peruviana Centro de Estudios Arqueológicos Precolombinos di Nasca (CEAP) è stato inaugurato il 7 luglio 1999, in base a un accordo con il Governo Peruviano. Nelle sue sale si custodisce e si analizza il patrimonio archeologico proveniente dalle attività di ricerca realizzate dagli studiosi del “Progetto Nasca” nel centro cerimoniale di Cahuachi e altri importanti siti del Bacino del Río Grande de Nasca, fin dal 1982. Ogni reperto, quindi, appartiene a un contesto certo ed è documentato scientificamente, completo d’ogni sua associazione culturale.

Continue reading »

Gentilissimi amici e viaggiatori di Viaggi Solidali,

con grande piacere vi diamo il benvenuto in Mammadù Italia Onlus una piccola Associazione nata nel 2010 dall’esperienza di volontariato di due amici che in quell’anno decisero di fare un viaggio con finalità umanitaria in Africa.

Il caso o forse il “destino” portò questi due amici in Namibia dove conobbero i bambini di un piccolo orfanotrofio (Orlindi Place of Safety) che sorge in uno dei quartieri più poveri della capitale Windhoek. Dall’incontro toccante con questa realtà, ma soprattutto dalla promessa fatta ai bambini di “non dimenticarli” nacque Mammadù Italia Onlus .

Attualmente il progetto principale sostenuto da Mammadù Italia Onlus è l’orfanotrofio di Orlindi, una piccola casa famiglia che sorge nel quartiere di Katutura (Windhoek) e che ospita circa 40 bambini, oltre la metà dei quali al di sotto dei tre anni di età. Siamo felici di avere avuto l’occasione di mostrare questo progetto ad alcuni viaggiatori di Viaggi Solidali e di avere avuto così l’opportunità di regalare loro un dono prezioso quanto indimenticabile da custodire tra i propri “ricordi”: il sorriso dei nostri bambini. Mammadù Italia Onlus ha ricevuto da Viaggi Solidali una donazione complessiva di euro 1.080,00 grazie alle “quote di solidarietà” versate dai viaggiatori in fase di sottoscrizione del viaggio.

Ringraziamo Viaggi Solidali e tutti i viaggiatori grazie alla generosità dei quali la nostra Associazione può garantire per i primi tre mesi del 2015 l’acquisto di prodotti per neonati (pannolini, omogeneizzati, preparati alimentari con vitamine, sapone e tanto altro) ai bambini ospiti in due dei progetti da noi sostenuti (Orlindi e Children Life Change Centre).

Continue reading »

 

Torino, 27 gennaio 2015

Cari viaggiatori, amici di Cuba e del progetto Parada Pogolotti,

a nome dell’associazione culturale Radici erranti esprimo la nostra ammirazione per il sostegno che avete deciso di fornire ai progetti di cooperazione sociale e culturale che stiamo realizzando al barrio Pogolotti.

La vostra generosità mette nuove gambe alle idee che in questi anni sono sorte conoscendo la storia e incontrando la vita del barrio.

Continue reading »

Volete fare un regalo sfizioso, curioso?

Volete essere originali?

Volete sorprendere?

Venite a trovarci nella nostra sede di Porta Palazzo e regalate il turismo responsabile ai vostri amici!

GIFTBOX TORINO MIGRANDA – passeggiando per Torino conosci il Mondo!

Il cofanetto di Viaggi Solidali colorato e insaporito dalle spezie dell’Atelier Madagascar vi aspetta per scoprire e far scoprire la ricchezza interculturale di Torino, i sapori, i colori, i cibi, le religioni e le culture che arricchiscono la città.

 

Sono disponibili due versioni:

  • Passeggiata per 2 persone (29 euro)
  • Passeggiata e pranzo per 2 persone (59 euro)

 

A spasso per Porta Palazzo, San Salvario e Borgo San Paolo: ogni mese una passeggiata diversa!

Partenze garantite con il GIFTBOX TORINO MIGRANDA

 

VI ASPETTIAMO!!

Orari: Lunedì: 14.30 – 18.00 / da Martedì a Venerdì: 9.30 – 13 e 14.30 – 18.00 / Sabato: 10.00 – 13.00

Tagged with:  

Il 10 dicembre, alle ore 21.00, Viaggi Solidali organizza presso il Folk Club di Via Perrone 3/bis la tappa torinese di “LAMPEMUSA: una storia in mezzo al mare”, lo spettacolo-concerto del cantautore lampedusano Giacomo Sferlazzo.

Dalla colonizzazione dell’isola avvenuta il 22 settembre del 1843 alla crescente militarizzazione dell’isola. Dalle storie di pesca, prima risorsa economica fino agli anni ottanta, alle migrazioni che hanno interessato e interessano, l’isola e il Mediterraneo. La fuga di Enrico Malatesta e la tradizione “epica” dell’isola (Ariosto ambientò sull’isola lo scontro dei tre cavalieri cristiani contro i tre saraceni). Piccole storie di donne e uomini che il cantautore ha raccolto dai racconti degli anziani dell’isola. Il santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa, luogo dove per secoli cristiani e musulmani pregarono insieme, alimentando la lampada ad olio posta sotto l’effige della Madonna. “U Violu” luogo rievocato dai ricordi del comandante Vito Gallo e scomparso per sempre dal centro abitato di Lampedusa. I “sacchi a leva” le barche per la pesca delle spugne nei ricordi di Giuseppe Balistreri maestro d’ascia dell’isola e tante altre storie su Lampedusa che difficilmente sentirete altrove.

Il cantautore e attivista politico (Askavusa) lampedusano, riprende la tradizione dei cantastorie siciliani suonando la chitarra, il marranzano, la percussione a cornice e altri strumenti inventati da lui. Le storie (i cunti) si alternano alle canzoni di Sferlazzo o a quelle riprese dalla tradizione popolare (Li pirati a Palermu: testo di Ignazio Buttitta musica di Rosa Balistreri, Il Galeone testo di Belgrado Pedrini musica di Paola Nicolazzi). Un momento unico per conoscere la storia dell’isola.

Viaggi Solidali presenta lo spettacolo “Lampemusa” nell’ambito del suo percorso di avvicinamento a Lampedusa. Un percorso fatto di riflessione, diffusione di conoscenza sulle realtà dell’isola, collaborazione con le realtà che da anni lavorano sull’isola sulle tematiche relative alle migrazioni, creazione di proposte di turismo responsabile a Lampedusa sia per adulti che per classi scolastiche.

 Per info e prenotazioni: mail: info@viaggisolidali.it tel. 0114379468

Tagged with:  

Il fondo per lo sviluppo raccolto dai viaggiatori di “Viaggi solidali” durante l’anno 2013, corrispondente a 560,00 Euro, è un contributo concreto a sostegno delle attività del centro Vignon. “Vignon” in lingua locale vuol dire “il bambino è buono” e questo Centro che sorge a una trentina di chilometri da Porto Novo dedica tutte le sue attività proprio ai bambini in difficoltà, soprattutto alle bambine vittime di violenze o oggetto di matrimoni forzati. Il centro di formazione e accoglienza per minori e giovani donne di Adhoujoun è stato costruito dalla nostra ONG CISV con un progetto finanziato dall’Unione Europea e dalla CISV, in collaborazione con le autorità locali beninesi.

Il progetto ha permesso di dare alloggio  a bambine e bambini vittime della tratta ed ha permesso alle giovani donne adolescenti accolte nel centro in difficoltà di essere reinserite nella società attraverso un percorso di formazione in attività di panificazione, sapone e pasticceria.

Il centro è una risorsa per la comunità, risposta della società civile a una situazione sociale estremamente difficile. Questa realtà ha l’ambizione di crescere e di accogliere anche le giovani mamme in difficoltà e i loro bimbi attraverso la realizzazione di un asilo che premetterà alle mamme di proseguire gli studi. Durante i viaggi di turismo responsabile, i viaggiatori possono incontrare le ragazze ospiti della struttura, visitare i centri di formazione e condividere un pranzo nel cuore del Benin contribuendo alla sostenibilità del nostro progetto!

Seguici su FB

 

 

 

Avana: Il Barrio negli occhi

On 10/01/2014, in diari di viaggio, Uncategorized, by evasolidale

Il barrio Pogolotti, all’Avana, accoglie i visitatori con il calore e la sincerità delle relazioni umane che subito si apprezzano durante il soggiorno a Cuba e che si ritrovano in tutta l’isola.

Qui si aggiunge una immediatezza di relazioni frutto di un insediamento considerato per molti anni marginale rispetto ad altri più famosi e ricchi come l’Avana vecchia, patrimonio dell’umanità magicamente restaurata, con i suoi grandi e noti monumenti. Anche a Pogolotti è possibile incappare in qualche monumento: si tratta di piccoli busti, lapidi, che celebrano personaggi che hanno svolto un ruolo importante per l’intera collettività.

Continue reading »

Genova – Mercoledi 27 agosto 2014

Turismo responsabile nella maggiore delle Isole Pelagie. Dalla Spiaggia dei Conigli alla Riserva Naturale. Un luogo da visitare con rispetto e attenzione

Lampedusa è poco più di un punto nel cuore blu del Mediterraneo. Venti chilometri quadrati proprio al trentacinquesimo parallelo, più vicini alle coste dell’Africa che a quelle della Sicilia: 205 chilometri la separano da Agrigento, 203 dalla Libia e appena 167 dalla Tunisia. Un’isola lontanissima, estremo sud d’Italia e d’Europa, e al tempo stesso porta d’ingresso del nostro paese e dell’intero continente, avamposto da sempre terra di approdo di navigatori e migranti.

Continue reading »

Giunge oggi la lettera da parte del responsabile dell’Associazione AMSAT (Associazione Marocchina di Sostegno e Aiuto a persone Trisomiche)

Quest’anno i nostri viaggiatori hanno sostenuto, partecipando al tour Marocco de nord, questa bellissima realtà da anni impegnata in questo ambito.

Con le quote Vostre di solidarietà, un gruppo di loro ragazzi ha potuto realizzare il sogno di una vacanza a Mirleft, nel sud del Marocco. Un’esperienza intensa e gratificante certamente molto significativa per questi giovani! Siamo felici di poter condividere la nostra gioia con tutti voi e con tutti i viaggiatori che hanno permesso che questo accadesse!
Grazie a tutti!!!

Continue reading »

ll fondo per lo sviluppo raccolto dai viaggiatori di “Viaggi Solidali” durante l’anno 2013, corrispondente a 1120,00 Euro, é stato destinato le scuole M.Ganghi, come i precedenti anni!

Attualmente ci sono circa 60 bambini iscritti nella scuola materna e 130 nella scuola elementare. Si tratta di bambini che provengono dai settori più marginali della città di Babahoyo nella zona costiera dell’Ecuador.

La città presenta circa 100.000 abitanti, è una zona agricola dove prevale il latifondo e come spesso capita in questi luoghi, la distribuzione della ricchezza economica è concentrata nelle mani di poche famiglie. Le scuole M.Gandhi hanno come obbiettivo quello di offrire una formazione scolastica completa in un ambiente positivo e di grande rispetto nei confronti di bambini che crescono spesso in ambienti sociale e familiare caratterizzati da situazioni di emarginazione.

Continue reading »