Sembra che il 2013 sarà un anno pieno di molte cose nuove nella comunità Mbià-Guaranì di Yyryapù, vicino alle cascate di Iguazù.
Le lezioni della scuola di formazione ora sono interrotte per le vacanze estive, ma in autunno riprenderanno. Si aggiungeranno nuovi studenti che inizieranno da zero, ma anche i vecchi studenti proseguiranno nella loro formazione.

Questi già lavorano come guide ed accompagnatori per i turisti che visitano la comunità e le cascate, ma sono impegnati in una costante miglioramento delle loro conoscenza

Continue reading »

 

 

 

Avevamo voglia di tornarci, di girare il parco con i nostri ritmi, prenderci il tempo per fotografare.
Aspettare di vedere i coati rubare la merenda ai turisti. Osservare le scimmie saltare tra gli alberi, essere “assaliti” dalle farfalle.

 

Continue reading »

Salta è stata la nostra base per il Tren a las nubes, la valle Calchiaquies, la parentesi cilena. È una bella cittadina coloniale da visitare con calma, apprezzando bar, pasticcerie e ristoranti (ottime le empanadas, la carne e il dulce de leche) anche all’aperto grazie al clima che di giorno è mite.
Il tren a las nubes doveva essere uno dei “pezzi forti” del nostro viaggio: parte da Salta a circa 1100 m e arriva sul viadotto della Polverilla a 4187 m/slm il tra i più lungo alti al mondo.

Continue reading »

Buenos Aires ci piace! Strade larghe, vecchi edifici in stile europeo affiancati a nuove costruzioni in vetro, parchi, giardini, l’immensità del Rio de la Plata e folla ci hanno subito conquistato. E fin da subito ci siamo resi conto che a Buenos Aires nessun posto è vicino. Spostandoci in metropolitana (el subte), in bus, in taxi e molto a piedi, partendo dal quartiere Palermo dove alloggiavamo abbiamo girovagato per il centro, per Recoleta, Retiro Puerto Madero e Belgrano cercando di mischiarci con la gente nei mercati, nei bar, sui mezzi pubblici.

Continue reading »

L’Argentina di Enzo e Maura

On 10/12/2012, in diari di viaggio, by evasolidale

Anni a sognare la Patagonia e poi quando decidiamo di andare in Argentina visitiamo il nord.

Purtroppo il sud richiede lunghe ferie invernali che forse prima o poi avremo ma intanto, ci siamo detti, andiamo a farci un’ idea.
C’era la voglia di tornare a Iguazu, di viaggiare sul “tren a las nubes”, di vedere Buenos Aires, di vedere come un paese possa riprendersi dopo anni di dittatura criminale e altri di liberismo feroce e di come ci stia riuscendo senza smettere di lottare.

Viaggi Solidali di Torino, in collaborazione con 360 responsible tourism in Argentina, ha studiato un itinerario secondo le nostre esigenze, permettendoci di vedere, anche all’interno del circuito classico del turismo, la realtà argentina.
Sia quando accompagnati da mediatori culturali, sia girando da soli abbiamo cercato di dare una risposta alle molte curiosità che avevamo prima di partire: con qualcuna ci siamo riusciti, con molte altre no.
Ma non siamo assolutamente riusciti a capire due cose: il sistema dei partiti e delle alleanze (forse ancora più oscuro che da noi) e perchè quarte generazioni discendenti di immigrati si sentano fieri di essere italiani.

seguiteci in viaggio… (continua)
Enzo e Maura.

da www.zainiezoom.it

Ero da poco arrivata in Argentina, o meglio, a Buenos Aires.

Questa immensa città potrebbe essere da sola l’esperienza di tutta una vita, è così per la maggior parte dei suoi abitanti, ma la curiosità e il desiderio di conoscenza che mi avevano portato tanto lontano non potevano esaurirsi qui.  Non potevano esaurirsi qui nonostante le mille sorprese che racchiude questo enorme semicerchio delimitato, ad un lato da un fiume che sembra un mare, e dall’altro da una periferia infinita che lentamente diventa una pianura infinita, poi una steppa infinita che va a scontrarsi contro le Ande.
Dovevo conoscere cosa c’era al di là…

 Il luogo più a sud in cui si può arrivare con un volo da Buenos Aires è la città di Ushuaia, che si trova nell’isola della Terra del Fuoco, nel cuore della Patagonia, a quasi quattro ore d’aereo e4000 chilometridalla capitale.

Continue reading »

Va in scena l’Argentina!!

Giovedì 19 ore 20.30:       Argentina

Aperitivo per viaggiatori responsabili.

Racconti di viaggio a cura degli autori della Guida Migrante

Degustazioni di mate e dulce de leche

Assaggi di tango argentino a cura di Tango 0/24 e NonSoloProfit, maestro invitato: Gonzalo Risso (Uruguay). 

(partenze in vista?  Viaggi Solidali sarà disponibile per 4 chiacchiere anche su altri itinerari)


ai Bagni Municipali

via Morgari 14, Torino

tel 393 4591027

 

Viaggi Solidali / www.viaggisolidali.it

Nonsoloprofit / Tango 0/24, per info: Ileana & Cristian 328-3272880

Tagged with:  

Anche quest’anno parteciperemo alla Fiera FaLaCosaGiusta di Milano (dal 30-31marzo al 1 aprile).
Vieni a trovarci allo stand: TC27; Sezione Turismo Responsabile, pad.2

Tutti i giorni Eva, MTeresa, Enrico e Francesco saranno pronti a darti informazioni su tutte le proposte…in più potrai incontrare GLI ESPERTI del VIAGGIO, accompagnatori ed esperti ti aspettano presso lo stand di Viaggi Solidali, non mancare!!!

Venite a sognare il vostro viaggio…

Continue reading »

…Ed è ciò che è capitato a me, nell’ormai lontano 2006, quando sono atterrata qui per la prima volta. Un soggiorno di 72 ore, per poi proseguire per la Bolivia. Io, che riesco a perdermi anche nella città dove vivo, a Buenos Aires mi sono orientata fin da subito. E, appena partita, ho provato il desiderio di tornarci. Merito delle persone, della sua vita culturale ricchissima, della quantità di librerie, teatri e centri culturali, dei movimenti sociali che – dalla crisi del 2002 – non hanno smesso di interrogarsi sulle alternative al liberismo e stanno provando a costruire un’alternativa. Merito un po’ del mio lavoro di giornalista, che mi obbliga a riflettere sul mio sguardo sul mondo. E merito soprattutto degli incontri che -  grazie a Sabrina Bini di 360° Responsible Tourism  e al tour operator Viaggi Solidali di Torino – mi hanno permesso di conoscere Buenos Aires e l’Argentina fuori dagli stereotipi e dai soliti itinerari.

Continue reading »

In quest’ultimo anno mi sono occupata di un paio di progetti in ambito socio-educativo e di volontariato in Argentina, dove vivo da ormai tre anni. Qualche mese fa, alla ricerca di uno spunto di viaggio da offrire a un gruppo di volontari in arrivo dall’Italia e attraverso uno di quei fortuiti e inaspettati incontri di italiani all’estero, mi è stato suggerito un nome, quello di Sabrina Bini.

Continue reading »

Alla scoperta del ghiacciaio Perito Moreno con Viaggi Solidali e il suo partner 360° Responsible Tourism di BuenosAires.

I ghiacciai perenni della Patagonia suscitano tutta la passione di un grande continente per sfidare l’inverno in arrivo.  Anche in formato viaggio di nozze. E’ un Sud del continente americano dalle emozioni e dai sapori intensi quello che Viaggi Solidali, tour operator torinese da anni specializzato nell’organizzazione di viaggi di turismo responsabile in Italia e nel mondo, propone quale antidoto ai rigori ed al grigiore dell’inverno che ci attende.

 

La proposte di viaggio può essere acquistate anche al di fuori della programmazione di gruppo, con data di partenza a scelta e su una base minima di due persone: l’ideale per un viaggio di nozze responsabile, ma anche per una vacanza a due o in compagnia di un piccolo gruppo di amici.

ARGENTINA – PATAGONIA

Due settimane “full immersion” nella natura selvaggia ed incontaminata delle estreme latitudini meridionali dell’Argentina e del continente americano, regno incontrastato dell’oceano, dei ghiacci e dell’asprezza del clima. Ma anche un viaggio per scoprire, in modo spontaneo ed autentico, la realtà quotidiana delle comunità locali e i progetti dedicati ai temi dell’intercultura, della legalità, dello sviluppo sostenibile.

Il tour parte da Ushuaia con un trekking nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco e prosegue con l’escursione in barca nel Canale di Beagle, suggestivo paesaggio in cui il mare aperto si alterna ai canali ed ai fiordi accogliendo ricche colonie di uccelli e di mammiferi marini. Da Calafate si prosegue quindi per una giornata di navigazione in catamarano tra i maestosi ghiacciai che rendono celebre questa regione, tra cui l’Uppsala, lo Spegazzini, l’Onelli e lo spettacolare Perito Moreno, dove sarà anche possibile effettuare un mini-trekking sul ghiaccio.

A seguire, nella Penisola Valdes, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, si potrà ammirare  l’incredibile ricchezza faunistica di questa terra, costituita da leoni ed elefanti marini, pinguini, foche e diverse specie di uccelli.

Il viaggio si conclude a Buenos Aires, con alcune giornate dedicate agli incontri con le associazioni attive in progetti di integrazione socio-culturale, ma anche alla scoperta dell’affascinante capitale argentina e dell’immenso delta del fiume Paranà e dei suoi preziosi ecosistemi.

Si conosceranno volontari ed operatori di Arte y Esperanza, un’organizzazione attiva in un ampio programma di promozione e riconoscimento culturale delle varie comunità indigene, i cui prodotti di artigianato vengono commercializzati anche in Italia, attraverso le reti del commercio equo e solidale. Si visiterà il progetto di turismo responsabile dell’ONG ICEI di Milano nei quartieri Bocas e Barracas, volto a contrastarne la marginalità e il degrado socio-economico; e con emozione si incontreranno le Madri di Plaza de Mayo, per raccogliere le testimonianze di vita delle protagoniste di uno dei periodi più buii della storia argentina.

Durata viaggio: 16 giorni

Prossime partenze: 12 novembre; 1 gennaio

Costo: euro 3100 + volo e tasse aeroportuali

Tagged with:  
Tagged with: