Le sette presidenti delle associazioni che compongono la federazione delle associazioni femminili della vallata di Tagmoute, in provincia di Tata, sud Marocco, insieme alle loro associate e a tutte/i le/i volontari/e di questi accoglienti villaggi ci ringraziano e insieme ci mandano notizie dell’avvenuto allestimento dell’asilo per i bambini nella nuova ala della sede della federazione a Suq Tlata de Tagmoute. Il villaggio ai piedi dei fantastici monti disegnati dell’Anti Atlante, dove ogni martedì, come dice il nome, si svolge un bel mercato che raccoglie tutti i villaggi circostanti, ospita proprio all’ingresso, accanto al convitto per gli studenti e al college, scuola media, una bella sede dove le intraprendenti donne di Tagmoute si incontrano e si confrontano per il miglioramento delle condizioni di vita nei villaggi. La sede s’è recentemente ingrandita grazie agli aiuti governativi, ma manca ancora parecchio per completare gli arredi. In alcune sale le donne espongono tutto quanto di migliore producono come artigianato locale e prodotti della terra raccolti e trasformati, ma c’è ancora moto da fare! I programmi di alfabetizzazione femminile, i corsi di formazione e i gruppi di lavoro necessitano anche di un luogo di appoggio dove accogliere i bimbi mentre le mamme sono impegnate nella formazione, e da ciò è nata la richiesta di aiuto a Viaggi Solidali: con i contributi degli ultimi viaggi  Marocco abbiamo raccolto 1190,00 euro, che sono stati utili al primo allestimento della Garderie des enfants, come dalle foto qui sotto, dove vediamo la presidente della federazione Tima con altre rappresentanti delle numerose associazioni mentre testimoniano dell’arrivo della merce ordinata grazia a Viaggi Solidali.
Il nostro prossimo viaggio passerà a trovare le amiche di Tagmoute in ottobre, con l’aiuto del fantastico Lahoucine, funzionario della pubblica amministrazione in uno dei tanti villaggi delle montagne del sud, impegnato a sua volta nell’associazione Kasbat Zolite di Tata, dove vive con la famiglia. Il suo percorso come mediatore culturale nasce proprio dall’esperienza e dall’incontro con il “Turismo Responsabile e Viaggi Solidali”. Ritrovarsi sarà una rinnovata festa; quella tipica della proverbiale ospitalità marocchina!

Giunge oggi la lettera da parte del responsabile dell’Associazione AMSAT (Associazione Marocchina di Sostegno e Aiuto a persone Trisomiche)

Quest’anno i nostri viaggiatori hanno sostenuto, partecipando al tour Marocco de nord, questa bellissima realtà da anni impegnata in questo ambito.

Con le quote Vostre di solidarietà, un gruppo di loro ragazzi ha potuto realizzare il sogno di una vacanza a Mirleft, nel sud del Marocco. Un’esperienza intensa e gratificante certamente molto significativa per questi giovani! Siamo felici di poter condividere la nostra gioia con tutti voi e con tutti i viaggiatori che hanno permesso che questo accadesse!
Grazie a tutti!!!

Continue reading »

E dopo  un’intensa primavera,  rieccoci pronti per una stagione estiva in Marocco.

In compagnia dell’amica e compagna di avventure Elisabetta si partirà verso nord:

“un tappeto variopinto che delicate mani sembrano non cessare mai di tessere, tanto quanto i nostri occhi non si stancherebbero mai di ammirare. Una riposante camminata su un morbido tappeto di colori”.

Capovolgiamo la visione classica e partiamo dal suo Grande Nord, quello Andaluso, con tante testimonianze storiche e artistiche straordinarie, a partire dai siti che ricordano la presenza importante dell’Antica Roma nella Mauritania Tingitana. Un viaggio che ci mostra come il Marocco sia vicino all’Europa e soprattutto sia un Paese anche Mediterraneo.
Le sue capitali imperiali quasi tutte dislocate in questa regione, ne raccontano gli antichi fasti e testimoniano con i numerosi monumenti i tasselli culturali che ci conducono a immaginarci una comune origine, a farci sentire gente dello stesso mare…
Il viaggio parte dall’Atlantico, attraversa la catena montuosa del Rif, l’aspro confine del nord, tocca città tutte bellissime e ricche di storia, approda nel Mediterraneo e finisce nelle città imperiali vicine e diversissime di Fes,  Meknes e Rabat dove avremo l’occasione  di conoscere l’associazione AMSAT, e il suo interessante approccio pedagogico.

Cultura è anche e soprattutto cibo… a Ouazzane con la cooperativa femminile MESSDAKIA impegnata nella produzione artigianale del cous cous.


Si parte il 12/08 e il 19/08!!!

MAROCCO… Un viaggio solidale!

On 05/08/2013, in Uncategorized, by Teresa

Quando? VENERDì 10 MAGGIO ORE 21.00

Dove? A Torino presso Cascina Roccafranca, via Rubino 45 

Con chi?  Emanuele Maspoli ed Elisabetta Libanore in collaborazione con Viaggi Solidali e il gruppo di Turismo Responsabile – Cascina Roccafranca.. Vi invitano alla serata dedicata ad un inconsueto Marocco!!!

Le frontiere del Marocco arrivano a Torino. La comunità marocchina di Torino, il Marocco sotto casa, suggestioni di turismo responsabile in città attraverso il libro “Torino è Casablanca” di Emanuele Maspoli e le passeggiate di Torino Migranda.

Tripudio di colori e sapori. Paese di paesaggi maestosi e calorosa accoglienza. Viaggiare in Marocco in maniera solidale

Una lingua in movimento. L’arabo di Torino, Elisabetta Libanore – arabista e accompagnatore  per Viaggi Solidale

L’emigrazione porta cultura. Il Marocco è qui! Intervento del gruppo rapper i Ragazzi di via Aglié e proiezione di Torino Nera, il loro video più famoso. 

Lentamente il té. Il rito del tè, piccola e dolce degustazione mentre scorrono parole e immagini che ci conducono in Marocco… VI ASPETTIAMO!

Anche quest’anno parteciperemo alla Fiera FaLaCosaGiusta di Milano  (dal 15 al 17 marzo). Vieni a trovarci allo stand: TC07; Sezione Turismo Responsabile, pad.2

Lo staff di Viaggi Solidali (Eva, Maria Teresa, Enrico e Francesco) sarà pronto a darti informazioni su tutte le proposte… in più potrai incontrare GLI ESPERTI del VIAGGIO, accompagnatori ed esperti ti aspettano presso lo stand di Viaggi Solidali, non mancare!!!
Venite a sognare il vostro viaggio…

Venerdì 15 marzo al pomeriggio
In Senegal con: Moustapha
In Tanzania con: Adriano

Sabato 16 marzo mattina
In Namibia con Gianluca
In Tanzania con Adriano
Nel pomeriggio inoltre…
In Uzbekistan con Nargiza
A Cuba con Teresa
In Marocco con Elisabetta

Domenica 17 marzo
In Albania con Benko
In Mozambico con Daniela
In Senegal con Moustapha
In Tanzania con Michele

In Uganda con Dario
In Zambia con Michele
Nella Federazione Russa con Marta

e poi…tanti appuntamenti divertenti e gustosi da non perdere!

Venerdì 15 marzo:
- Stand VS, ore 18.00:  “Nel Chianti delle fattorie biologiche” Formaggi di capra, olio e pane toscano. degustazione

Sabato 16 marzo:
- Spazio Terre di Mezzo pad. 2, ore 14.00:   Incontro con Alessandro Vergari e presentazione della guida Social Trekking: 36 proposte per camminare insieme e fare rete in Italia e all’estero. A cura di Terre di mezzo Ed.  incontro
- Stand VS, ore 15.30:   Sapori dall’Uzbekistan e dalla Federazione Russa degustazione
- Stand VS, ore 18.00:   Aperitivo andino (Ecuador) degustazione

Domenica 17 marzo:
- Stand VS, ore 11.30:    Moda e sapori da Dakar a Milano; presentazione del progetto Gis Gis con aperitivo incontro/degustazione
- Sala Rita Levi Montalcini pad.4 ore 16.30: Quest’anno vado in Albania! Proposte di viaggio e una nuova guida turistica incontro
- Stand VS, ore 18,00:  Quest’anno vado in Albania! degustazione

VI ASPETTIAMO!!!

 

 

Tagged with:  

Novità 2013 dall’Africa

On 12/06/2012, in news dal mondo, Uncategorized, by evasolidale

Nuovi programmi e nuove destinazione anche nell’Africa di Viaggi Solidali, che diventa sempre più grande e ricca di viaggi e partenze per tutti!

Continue reading »

Tagged with:  

Quattro itinerari diversi, che rispecchiano l’infinita varietà del paesaggio marocchino, in modo da soddisfare i desideri e le esigenze di tutti. Il Marocco di Viaggi Solidali è adatto anche per una vacanza a due, ideale per un viaggio di nozze responsabile o per piccoli gruppi di amici, con date di partenza a scelta. Oltre al “mitico e storico” Gran Tour del Marocco di 16 giorni, e al viaggio da 10 giorni attraverso la catena dell’Anti Atlante,  Viaggi Solidali da il benvenuto a due nuove proposte che vanno ad arricchire la programmazione!

Marocco del nord: un viaggio tra le città imperiali e i sapori del Rif

Una settimana per conoscere la costa nord affacciata sull’Atlantico, attraversare la catena montuosa del Rif, toccando città ricche di storia come Asilah e Chefchaouen, approdare sulla costa mediterranea tipicamente andalusa e scoprire le città imperiali di Fes e Meknes.  

I mediatori culturali di Viaggi Solidali proporranno piccoli “assaggi” di lingua e cultura araba…i più curiosi potranno, così simpaticamente, mettersi alla prova destreggiandosi tra i golosi menu dei ristoranti e gli affascinanti prodotti del suq. Cultura, ma anche la scoperta del cibo e della sua tradizione con la Cooperativa Messdakia per la produzione del Couscous e la Casa Rurale Bellouta per la produzione di miele e agricoltura biologica due delle tappe previste e sostenute da Viaggi Solidali, oltre ad essere realtà regolarmente ospiti di Terra Madre a Torino. E inoltre

Marocco Estremo Sud: l’avventura della frontiera sahariana

L’estremo sud è spesso fuori della rotte classiche: da Marrakech volti alla scoperta dell’immenso deserto e delle oasi di Allougoum e Tata sino al mare; qui  le infinite dune di sabbia si tuffano nell’oceano Atlantico e fanno da cornice alla meravigliosa Laguna di Nayla. Seguiranno le scogliere tra Tarfaya e Tan Tan Plage, la bianca spagnola Ifni, gli imponenti archi di roccia rossa di Gzira Plage, e per finire il giusto relax  ad Essaouira.

SPECIALE FINE ANNO

Da non dimenticare in questo periodo, la possibilità di festeggiare il CAPODANNO in Marocco: per chi vuole cominciare l’anno con una ventata di nuovi sapori e colori.

Maestoso come il deserto, profondo come la storia – 16 giorni – IDV 32

Il gran tour: quello delle città imperiali di Meknes, Fez e Marrakech, il  deserto con la raccolta dei datteri e l’incontro con i produttori della sua deliziosa marmellata;  la valle delle Rose e delle mille Kasbah;  la catena dell’Anti Atlante con l’accoglienza presso le associazioni dei  villaggi berberi, la raccolta dello zafferano e l’incontro con le cooperative di produzione dell’olio di argan.

Durata: 16 giorni

Partenze: 26 dicembre 2012 (CAPODANNO)

Tour a partire da € 1325+ volo aereo (da 250 euro)

 

Marocco del nord: un viaggio tra le città imperiali e i sapori del Rif  – IDV264

Durata: 8 giorni

Partenze: 1 dicembre 2012, 27 dicembre 2012

Tour a partire da € 765+ volo aereo (da 200 euro)

Fedele al proprio impegno nel mondo del turismo responsabile, Viaggi Solidali promuove percorsi volti alla scoperta di realtà geografiche e culturali, nel rispetto del territorio e della popolazione locali. Fare turismo responsabile vuol dire contribuire allo sviluppo economico dei luoghi visitati, con conseguente beneficio per le popolazioni locali,  contribuire direttamente al finanziamento dei progetti locali, mediante il versamento di una quota di solidarietà inclusa nel costo del viaggio; e inoltre, limitare gli effetti spesso dannosi provocati dal turismo di massa in ambito ecologico, sociale e culturale.

Fonte: http://www.classtravel.it

Tagged with:  

Immaginiamo il paesaggio dinnanzi a noi come un tappeto variopinto che delicate mani sembrano non cessare mai di tessere, tanto quanto i nostri occhi non si stancherebbero mai di ammirare.

Immaginiamo il viaggio stesso come una riposante camminata su un morbido tappeto di colori. Questo è il Marocco del Nord. Gli stessi colori che rivestono gli innumerevoli tasselli dei mosaici marocchini – opere d’arte arabe per eccellenza – e che portano ciascuno un diverso significato.

Giallo deserto. Non soltanto il paesaggio arido delle dune, ma anche quello di certe spiagge dorate delle città bagnate dall’atlantico, riflettenti un sole acceso, ancora caldo e avvolgente sul calar della sera. Rabat, per esempio: il giusto connubio tra antico e moderno. Dal centro città, di stampo occidentale, dopo soli pochi minuti ci si addentra nell’intricata medina, vivace intruglio di sapori e odori, per poi sbucare quasi all’improvviso di fronte alla Casbah. Eccola, di pietra rossa – rosso sacrificio, quello di chi si battè per onor di patria – stagliata contro il cielo azzurro, imponente, salda in tutta la sua fierezza; nasconde al suo interno una docilità inaspettata, fatta del bianco accecante – bianco purezza, quella di certi luoghi ancora incontaminati – proprio dei muri delle case e dei viottoli che si inerpicano salendo per offrirci poi in cima il vero spettacolo, un’immensa distesa blu increspata di onde: l’oceano.

Continue reading »

Il Marocco non finisce mai di sorprendere.
Quel che più colpisce è il deserto, al di là dell’alta frontiera dell’Atlante.
Non si vorrebbe mai tornare indietro, per questo il nostro viaggio ha un itinerario circolare che attraversa i monti solo in direzione sud, dopo l’esotismo della frastornante Marrakech.

Continue reading »

Anche quest’anno parteciperemo alla Fiera FaLaCosaGiusta di Milano (dal 30-31marzo al 1 aprile).
Vieni a trovarci allo stand: TC27; Sezione Turismo Responsabile, pad.2

Tutti i giorni Eva, MTeresa, Enrico e Francesco saranno pronti a darti informazioni su tutte le proposte…in più potrai incontrare GLI ESPERTI del VIAGGIO, accompagnatori ed esperti ti aspettano presso lo stand di Viaggi Solidali, non mancare!!!

Venite a sognare il vostro viaggio…

Continue reading »

In scena va il Marocco…

On 03/08/2012, in news dal mondo, Uncategorized, by evasolidale

 

 

La primavera di Viaggi Solidali si tinge dei caldi colori dello zafferano e il verde profumo di menta.

Continue reading »

Una settimana di turismo solidale e culturale, d’intensi colori e sapori! Capovolgiamo  la visione classica e partiamo dal suo Grande Nord, quello Andaluso, con tante testimonianze storiche e artistiche straordinarie, a partire dai siti che ricordano la presenza importante dell’Antica Roma nella Mauritania Tingitana. Un viaggio che ci mostra come il Marocco sia vicino all’Europa e soprattutto sia un Paese anche Mediterraneo.
Le sue capitali imperiali quasi tutte dislocate in questa regione, da dove la cultura arabo-berbero-andalusa ha dominato per secoli gran parte del Mediterraneo Occidentale, ne raccontano gli antichi fasti e testimoniano con i numerosi monumenti i tasselli culturali che ci conducono a immaginarci una comune origine, a farci sentire gente dello stesso mare…
Il viaggio parte dall’Atlantico, attraversa la catena montuosa del Rif, l’aspro confine del nord, tocca città tutte bellissime e ricche di storia, approda nel Mediterraneo e finisce nelle città imperiali vicine e diversissime di Fes e Meknes.
Cultura è anche e soprattutto il cibo… Il cous cous delle donne di Ouazzane completa dunque questo quadro dalle forti pennellate.

 

Continue reading »

Tagged with:  
Tagged with:  

Verso sud

On 06/11/2011, in diari di viaggio, Uncategorized, by admin

Dal “Diario Africano” del nostro accompagnatore Gianluca

“Di km in km si scende, di valle in valle, si prosegue verso sud. Mentre la strada scorre attraverso il mio finestrino, scrivo queste righe come dentro un video. Un sottofondo musicale segue il mio pensiero, attutendo le discese rapide, smorzando le salite della mia anima, dei ricordi e del passato.
La via sarà lunga, lunghissima, la meta ancora praticamente irraggiungibile, ma tornare indietro non si può più. La riga rossa sulla mia cartina mi dice che non arriveremo mai, che non ce la farò, che ho sfidato una montagna troppo alta. Senza panico la mente scende rassegnata al proprio destino. Sapevo in fondo da sempre che sarei finito qua, sapevo da tempo che per giungere avrei dovuto attraversare il deserto.
I ricordi si mescolano alle curve, agli schianti della mia vita, le strisce intermittenti della carreggiata seguono un flusso di immagini simili, fotografie di altri luoghi, di altri tempi, cercando quel filo, quella strada che li unisce per portarli fino a qui. Una mente razionale abituata alla ricerca vuole una formula per capire, mentre la vita scorre seguendo imprescindibili deviazioni.
E così mi perdo, arreso alla corrente del mio andare, arreso alla realtà degli eventi.
Mi fermo. Davanti a me le montagne scendono verso valle, la strada tortuosa, si fa lineare verso la pianura. Soffia il vento, stringo gli occhi al sole mentre il panorama si apre in un’infinita sfumatura di giallo, rosso, ocra.
Parte un ritmo in levare, lento, potente.
Anche la mia mente a quel punto si ferma, alzo gli occhi oltre l’orizzonte e ringrazio.
Ora so che arriverò fino in fondo.”